UOVA DI PASQUA DA RISCOPRIRE

Uova di Pasqua Per i più piccoli, ma non solo, quando si dice Pasqua si dice anche uova di cioccolato. Una tradizione, quella dell’uovo, che trae le sue origini dall’antichità, già ai tempi degli Egizi che associavano l’uovo, quale simbolo di fertilità, all’anno nuovo e all’inizio della primavera. Il Cristianesimo ha poi allegato all’uovo di Pasqua il simbolo della rinascita, del Cristo uscito dal sepolcro.

La moda del mondo moderno vede l’uovo di Pasqua anche come un modo per fare un regalo. Il Corriere della Sera di oggi (ndr 24 aprile 2011 pag 5 cronaca di Milano) riporta la notizia che alla Pasticceria Cova di Milano i clienti hanno portato delle sorprese molto speciali da inserire all’interno. Gioielli preziosi, biglietti aerei per una vacanza alle Galapagos, decorazioni floreali, il tutto confezionato dalla bontà del cioccolato, ricetta di qualità del laboratorio del negozio, nato nel 1817,  che guarda al giusto compromesso tra tradizione e innovazione.

La Pasticceria Confetteria Cova  di via Montenapoleone a Milano fu fondata, a lato del celebre teatro “La Scala”, da Antonio Cova, un soldato di Napoleone che aveva fatto le sue “prime armi” come offelliere in Galleria De Cristoforis. Subito diventa luogo d’incontro del dopo teatro di famosi artisti, scrittori, musicisti, professori, uomini pubblici e oggi resta un ritrovo alla moda, d’arte, lavoro e piacere, dove si respira un clima tiepido e mite, luogo d’incontro non solo per i milanesi, ma per una clientela internazionale, Cova è stata anche protagonista durante le Cinque Giornate di Milano: qui si radunavano i patrioti che dovevano condurre alla cacciata dello straniero nel marzo 1848.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.