IL GIORNO DI SANTA LUCIA

Santa Lucia, accompagnata dal fedele asinello, con le gerle piene di giocattoli passa nella notte uggiosa per le vie delle città e per le campagne nelle case dove ci sono i bambini. Per Piacenza e la sua provincia questa è la Santa che porta i doni e la tradizione vuole che fuori dalla porta i bambini mettano le loro scarpe lucidate sulla finestra così che la Santa le possa riempire di regali. Per ringraziarla si lascia anche un piatto con del cibo (fieno, latte, carote) con cui ristorare sia lei che l’asinello.

Secondo una stima di Coldiretti sono oltre un milione i bambini che riceveranno in anticipo i regali delle feste da Santa Lucia al posto di Babbo Natale, una tradizione molto radicata non solo nel piacentino ma anche  in alcuni territori da Verona a Brescia, da Cremona a Vicenza fino a Bergamo. Un primo banco di prova delle feste, per una ricorrenza molto sentita in Svezia dove sfilano le ragazze vestite di bianco con una coroncina in testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.