FESTA DI SAN’ANTONIO A VIGOLENO

La festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, è una delle ricorrenze più sentite nelle campagne. Il 17 gennaio a Vigoleno si celebra la S. Messa alle ore 19.00 alla presenza degli animali per la benedizione e la distribuzione del sale benedetto.

E’ una tradizione per gli agricoltori spazzare le stalle e strigliare gli animali: Un tempo, quando ci si radunava alla sera nelle stalle per scaldarsi, si accendevano ceri per pregare il Santo e si mangiavano castagne cotte nel latte.

I cavalli, quando ancora erano utilizzati per il lavoro nei campi o per il trasporto, nel giorno di Sant’Antonio non si muovevano e in aggiunta al fieno si dava loro del pane secco o un pezzetto di dolce, appositamente conservato dal Natale.

Dopo la S.Messa la comunità di Vigoleno si riunirà per una cena a base di maiale, sempre secondo le usanze antiche  che vogliono che il 17 gennaio sia anche la data per ammazzare il maiale, le cui carni lavorare ed insaccate saranno consumanti nei mesi a venire.