SONO RITORNATE LE RONDINI

Nella scuderia dell’antico podere di campagna del Borgo di Vigoleno sono ritornate da alcuni giorni le rondini. Le stavamo aspettando e come ogni anno hanno ritrovato i loro nidi guidate dal loro formidabile istinto di orientamento. Nelle scorse settimane un interessante articolo apparso sul Corrire della Sera le definiva i nostri animali selvaggi, proprio a sottolineare come le rondini e i rondoni abbiano scritto nella memoria piccoli segni e ricordi che le riportano verso ogni casa, la stessa dell’anno precedente.

Purtroppo negli ultimi decenni il numero delle rondini presenti nel nostro territorio si è ridotto anche del 40 per cento. I motivi sono quelli di sempre: l’inquinamento, le vecchie stalle che sono state sostituite da nuovi edifici, la mancanza di bovini al pascolo, meno insetti per l’uso di insetticidi e concimi chimici nel campi. Per questo è importante segnalare il loro arrivo e il loro numero, una sorta di censimeno che vuole anche essere un progetto educativo di birdwatching. Tra i tanti siti dove segnalare il loro arrivo, oltre alle locali competenti realtà locali (nel nostro caso al Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano), noi abbiamo segnalato il nostro avvistamento su www.springalive.net