PICCOLE RONDINI CRESCONO

nido rondini Nel vecchio fienile dell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno® i piccoli di rondine attendono che i genitori li nutrano con insetti che catturano nei loro, interminabili, voli giornalieri. I piccoli lasciano il nido dopo circa 3 settimane dalla schiusa delle uova e la femmina potrà così deporre nuovamente le uova per una seconda covata.
Le rondini sono molto fedeli all’area di nascita e quando tornano dopo la migrazione invernale  cercano vecchi nidi o se ne
costruiscono di nuovi senza utilizzare il nido in cui sono nati, ma, spesso, costruendolo a pochi metri da quello dei
genitori che tornano ogni anno al proprio nido.

Nell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno® il loro ritorno e la loro presenza sono motivo di grande gioia e siamo molto attenti a preservare un ambiente idoneo per questi uccelli migratori che si cibano esclusivamente in volo di Ditteri, cioè mosche e zanzare, che rappresentano dal 60 al 90% della loro dieta. Nella nostra gestione naturale della scuderia anche questo è un modo per preservare un ambiente naturale per i cavalli nostri ospiti.

La rondine diventa così un simbolo della convivenza e dell’equilibrio tra uomo e la natura, il suo canto e i suoi nidi sono un segno di benevolenza e allegria quotidiana nell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno®, un equilibrio purtroppo fragile. Secondo BirdLife International, la federazione mondiale delle Associazioni non governative che si occupano di conservazione degli uccelli e degli habitat naturali, lavorando quindi per la conservazione della biodiversità mondiale, la rondine è in crisi. Negli ultimi 20 anni in Europa le rondini sono diminuite di circa il 40%, e in alcuni paesi perfino del 60%. In media,per ogni stalla che ospitava 10 nidi, ne sono presenti oggi solo più 6: se la diminuzione continua con questo ritmo in meno di 20 anni la rondine scomparirà dai nostri cieli.

La collaborazione di tutti per preservare le rondini è un dovere e, proprio in quest’ottica, nell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno® si organizzano settimane vacanza di birdwatching in collaborazione con Parco dello Stirone e del Piacenziano per offrire la possibilità non solo di ammirare e scoprire le bellezze che l’area protetta offre, ma anche per sensibilizzare su piccole azioni che possono incrementare la biodiversità e la qualità della vita di tutti.

 

PILGRIMAGES TO THE SANCTUARY OF THE MIRACOLOUS LADY OF THE ROSES

San Damiano San Damiano is small village with 150 inhabitants, only 15 km from B&B Vacation Rental Borgo di Vigoleno®, a place where the Holy Virgin appared and where today thousands of piligrims all over the world arrive in the Sanctuary to pray the Miracolous Lady of the Roses.

The story of San Damiano starts on 29th Semptember 1961 when a humble family mother who was dying, Rosa Quattrini, was suddenly cured in her home by a young woman who was visiting her. In May 1962, the young woman made herself known to Rosa as “the Mother of Consolation and of the Afflicted” during her pilgrimage to San Giovanni Rotondo to meet Padre Pio.

On 16th October 1964, The Holy Virgin appeared to Rosa for the first time, in her garden, above the pear tree and gave her the first message, charging her with transmitting it to the whole world. From that day onwards began Mamma Rosa’s great mission. The Holy Virgin would appear to her continuously and give her numerous messages for the whole world, until her death in 1981.

For our guests staying in B&B Vacation Rental Borgo di Vigoleno® we organize a shuttle/taxi service from the self catering holiday vacation to San Damiano, to be agreed upon at the special rate of 650,00 rate for 6 sleeps.

ERBE AROMATICHE DELL’ORTO: LA SALVIA

Salvia Con la fine del mese di maggio, nell’orto è tempo della prima raccolta della salvia, pianta officinale sempreverde che, grazie ad una accurata copertura invernale e primaverile con un piccola serra, nel potager dell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno® è rigogliosa e al massimo dei suo splendore.

La coltivazione della salvia nell’orto è perenne e predilige terreni calcarei, leggeri e ben esposti al sole. La fioritura avviene tra giugno e agosto la propagazione avviene per talee nei mesi autunnali, mentre la semina di può effettuare direttamene in campo dal mese di aprile o in semenzaio in pieno inverno.

Le foglie vengono raccolte proprio in queste settimane, prelevate dalla base delle piante, prima della fioritura perché più ricche di aroma. L’essiccazione  dura circa 25/30 giorni e avviene in locali ventilai e asciutti, non alla diretta luce del sole che rischierebbe di alterarne il profumo caratteristico e le virtù. Una volta essiccate vengono conservate in vasetti di vetro (intere, tritate o ridotte in polvere) lontano dalla luce e al calore. 

La salvia è una delle piante aromatiche più utilizzate in cucina. Una semplice pasta al burro fuso si trasforma in un piatto gustoso con l’aggiunta di foglie di salvia, ma anche negli arrosti, nei sughi o nei ripieni o per aromatizzate le castagne. 

Come rimedio naturale la salvia è indicata anche nelle coliti, nelle astenie, come collutorio, cicatrizzanti e antinevralgico.  E’ considerata un rigenerante generale e, ricca di estrogeni naturali, manifesta una reale efficacia come regolarizzante del ciclo mestruale e combatte i disturbi della menopausa. Nell’antichità si credeva che avesse persino proprietà afrodisiache. 

Nell’Antico Podere di Campagna Borgo di Vigoleno® viene utilizzata in cucina o come ingrediente nei nostri saponi decorativi artigianali, sia come essenza, componente del sapone o decoro.