CONOSCERE IL TERRENO, IL TEST DEL BARATTOLO

test del barattoloLa scelta del luogo più adatto per coltivare gli ortaggi è il primo passo da fare quando si decide di coltivare un proprio terreno. L’orto dovrebbe essere esposto al sole per quasi tutta la durata del giorno ma anche essere il più protetto possibile da zone di vento.

Una volta individuato il posto, prima di dare il via ad un progetto di piantumazione su carta, si deve valutare la composizione del terreno che si andrà successivamente a lavorare.

Un modo molto semplice per determinare che tipo di terreno ci troviamo davanti è quello di prendere una po’ di terra e metterla in un barattolo di vetro, riempirlo di acqua, meglio se distillata, mescolando e chiudendo con un tappo ermetico. Si può effettuare questa operazione in più parti del giardino e con più barattoli e lasciarli riposare per tutta una notte, fino a quando l’acqua non è tornata limpida.

A questo punto sarà possibile osservare che le particelle di terra più grandi, di ghiaia o sabbia grossa, si saranno andate a depositare sul fondo dei barattoli, ricoperti di uno strato di materiale granuloso. Appena sopra ci sarà l’argilla mentre lo strato più scuro, ricco di humus sarà andato a posizionarsi nella parte del contenitore.

Se lo strato intermedio, tra l’argilla e la materia organica superiore è pari alla metà del totale ci troviamo in presenza di un terreno limoso, ideale per tutti i tipi di coltivazione.

Se la sabbia e la ghiaia formano lo strato più grande ci troviamo di fronte ad un terreno sabbioso, leggero e facile da vangare, questo terreno avrà bisogno di una buona quantità di composit o letame per diventare più fertile, operazione che si può effettuare anche in primavera.

Infine, se lo strato superiore di argilla è pari agli altri due strati insieme, il suolo è argilloso. Si tratta di un terreno piuttosto pesante da lavorare che, specialmente in periodi di siccità, può diventare molto duro, con zolle e crepe. Per migliorarlo bisogna vangarlo a fondo nel periodo autunnale e incorporare grandi quantità di letame e materia organica. 

Herbularius Borgo di Vigoleno® è un marchio registrato – Tutti i diritti riservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.