I PADDOCK COME GIARDINI

pensione cavalliSono oramai quasi 15 anni che mi occupo di prima persona della cura dei miei cavalli, tester privilegiati della formula esclusiva Gestione Naturale della Scuderia del Borgo di Vigoleno®, che sempre di più si sta trasformando in un punto di riferimento secondo standard internazionali di benessere del cavallo nella gestione di maneggi e scuderie.

Quello che abbiamo creato e che vogliamo trasmettere è l’idea che una suddivisione razionale degli spazi riservati ai box e ai paddock deve essere un luogo che deve garantire movimento, siciurezza e integrazione nel territorio, il valore vero che troppo spesso viene sottovalutato o portato al degrado, per incuria e, lasciatemelo dire, per poca cultura e senso civico. La natura va prima di tutto rispettata e poi difesa. E’ con questi valori che curiamo la manutenzione dei nostri paddock, come un grande giardino.

Tornando ai cavalli, è un piacere per l’occhio e per lo spirito poter vedere i miei cavalli, in compagnia dei nostri ospiti a fine carriera della Scuderia Borgo di Vigoleno®, godere di queste giornate di settembre dove, un sole mite e piacevolmente tiepido, riesce a scaldare la terra. La brezza nelle ore centrali è ancora calda e porta con sé le prime foglie autunnali accompagnate dai suoni degli ultimi rapaci migratori che aleggiano sopra il Podere Borgo di Vigoleno®.

La routine prevede uscite di prima mattina, dopo una ricca profenda di fieno all’alba, per prolungarsi fino al tardo pomeriggio con il ritorno in scuderia. E’ questa l’ora del grooming quotidiano, un momento di piacevole relax ma anche di controllo della salute dei cavalli. Nelle scorse settimane a tutti gli animali abbiamo effettuato l’ultimo bagno antiparassitario con prodotti naturali di nostra poduzione, regolato code e criniere e preparato le prime coperte leggere per la notte, dove le temperature più frizzanti iniziano a farsi sentire.