UNA LUNGA ESTATE CALDA

italian sunsetTemperature che da settimane superano abbondantemente i 37 gradi, in quella che, secondo le statistiche, è l’estate più calda registrata negli ultimi settant’anni. Nel Podere Borgo di Vigoleno® la stagione sembra così ancora più lunga, entrata nel pieno dalla metà di marzo scorso e al completo fino alla fine di settembre; ma anche faticosa, dal momento che i lavori della scuderia, dell’apiario e della campagna sono sempre tanti, concentrati, inevitabilmente, nelle ore meno infuocate della giornata.

Se la casa vacanze ha ormai una sua routine settimanale, i cavalli ospiti nella scuderia sono sempre una priorità. L’uscita in pascolo avviene all’alba, non prima di una profenda quando il sole deve ancora sorgere, per poi rientrare in scuderia nelle ore più calde e assolate. Docce rinfrescanti e una dieta suddivisa in 5 pasti quotidiani rendono l’afa e l’umidità più sopportabili per i cavalli che, solo al tramonto, possono uscire ancora in paddock. Le visite dei proprietari prima della partenza per le vacanze sono state concentrate nelle prime ore della giornata, proprio per rendere il più efficace possibile le cure e le attenzioni che sempre, nella gestione naturale della scuderia Podere Borgo di Vigoleno®, riservano ai nostri ospiti equini.

Tra la fine di giugno e la prima settimana di luglio nell’Apiario del Podere Borgo di Vigoleno® abbiamo provveduto al blocco della covata per poter effettuare entro la fine del mese il trattamento tampone alla lotta alla Varroa, acaro parassita delle api, malattia endemica presente in quasi tutto il mondo ed uno dei principali nemici contro cui l’apicoltore deve lottare. Date le temperature elevate, la tuta e le protezioni, le viste alle api non sono state cosa semplice…..

L’orto, le coltivazioni, la cura dei pascoli e del fiori occupano le poche ore a disposizione della giornata che ha oramai superato, abbondantemente, le quindici ore giornaliere lavorative.

Quello che fa la differenza in questa stagione, per superare caldo e fatica, è la volontà e la determinazione che parte dalla mente e che aiuta a superare le difficoltà. I cavalli, lo studio della gestione naturale e la continua pratica e approfondimento con una visione pragmatica tipica del mondo anglo-americano con il quale continuo a studiare, mi hanno aiutato a sviluppare un carattere positivo e propositivo, nonostante tutto e tutti. Piccoli obiettivi da superare per raggiungere un fine lontano, con la convinzione di potersi sempre migliorare e la costanza, alimentano lo spirito e le sensazioni positive. Ma dato che sono una inguaribile romantica, chissà se, parafrasando il titolo di questo post con “La Lunga estate calda”, film cult del 1958, tra le assolate giornate che ancora mi aspettano, un fascinoso Paul Newman, nel profondo nulla che mi circonda, non venga a bussare alla porta del Podere Borgo di Vigoleno®. Sognare ancora si può e si deve.