SULLA STRADA

Fagiano nel Podere Borgo di VigolenoNelle scorse settimane ho seguito con passione (ma anche – lo ammetto – con un po’ di amarcord e sana invidia) il viaggio coast to coast di Francesco Guerrera sulle pagine del quotidiano La Stampa, brillante giornalista finanziario che ha raccontato, nella rubrica #GoUsaGo il suo viaggio alla scoperta dei nuovi lavori americani post crisi economica. Un itinerario che ha toccato le principali città statunitensi, attraversando paesaggi, realtà ed opportunità  economico sociali diversissime tra di loro ma tutte accomunate da un unico impegno a sostenere idee innovative e imprese giovani e dinamiche.

Ogni settimana attraverso quelle pagine riuscivo a ritrovare un ottimismo e una voglia di fare che spesso – troppo spesso – riesco a scovare a fatica nella quotidianità di un Paese che non perde occasione di polemizzare, anche quando il tricolore sventola, doppio, su un campo da tennis per una finale dal sapore di storia.

Uno degli aspetti che emerge nei tanti casi umani portati ad esempio nel reportage di Guerrera è la capacità e volontà di saper sempre guardare avanti, di vedere il futuro come un qualche cosa di realizzabile, dove gli ostacoli sono occasione di miglioramento e, quindi, superabili. Non importa da dove uno parte, ognuno ha delle capacità che possono solo mirare al successo, l’importante è amare il proprio lavoro, quello che facciamo tutti i giorni e occupa gran parte della nostra vita, spesso sacrificando e influenzando anche quella privata.

Lamentarsi per i “se”, per i “chi” e per i “ma”, non porta a niente, guardare avanti, avere il coraggio di mettersi in gioco, prendere dei rischi fa parte del sistema lavoro-vita, così come volgere lo sguardo e i ricordi al passato è solo un freno, una strada senza uscita. Saper riconoscere e gioire a fine giornata anche di un solo istante che ci ha reso felici, sereni o appagati ricompensa di tanta fatica, ma non bisogna perdere la capacità e la volontà di farlo.

In alcuni momenti, leggendo quelle pagine, mi rendevo conto di quanto tutto fuori dall’Italia appaia e spesso sia più facile, in particolar modo dal punto di vista lavorativo ma scoraggiarsi non serve a nulla. La strada è lunga, piena di ostacoli ma anche piena di soddisfazioni e bellissime sorprese, l’importante è restare sempre sulla strada….