CROCK POT, QUANDO LA PROVI TI CAMBIA LA VITA

crock-potSe la cucina è diventata un vero e proprio fenomeno sociale, cucinare per chi si divide tra lavoro e famiglia può essere un vero incubo, con il rischio di sacrificare il buono e il sano che l’alimentazione genuina può garantire. Il tempo diventa un fattore fondamentale e i sapori e i piatti di una volta tornano protagonisti. Il merito è della Crock Pot, pentola che quando la provi ti cambia la vita……Anche in campagna è uno degli elettrodomestici must, grazie al quale tempo e tradizione tornano agli antichi valori.

Il principio di cottura della Crock Pot, chiamata anche Slow Cooker, è un’evoluzione moderna del metodo di una volta, quando i cibi si cucinavano nei recipienti di terracotta sulle stufe a legna o sulla cenere del camino. Sul mercato sono disponibili diversi modelli con diverse capacità, ma tutte dispongono di un termostato con due temperature di cottura: quella Alta (High) e Bassa (Low) mentre le più evolute dispongono anche di un programmatore oltre alla funzione Warm per tenere i cibi in caldo.

Negli anni nel Podere Borgo di Vigoleno® ho imparato ad apprezzarla non solo per cucinare bolliti, stracotti, verdure, minestroni, zuppe ma anche per preparare sughi, marmellate e dolci a bagnomaria. Il consumo energetico è basso ma la vera rivoluzione e che una volta preparata la ricetta a crudo e chiuso il coperchio, per 4 o 6 ore, a seconda della temperatura di cottura impostata, ti dimentichi di lei. Tornando a casa, magari in una fredda giornata invernale, la Crock Pot avrà fatto il suo dovere, profumando la cucina di una pietanza pronta ad andare in tavola.