APERTE LE PRENOTAZIONI 2016 PER IL MIELE DI MILLEFIORI

apicoltura vigolenoDalle pagine del quotidiano Libertà di Piacenza di oggi il presidente dell’Associazione Provinciale Apicoltori Piacenza APAP lancia l’allarme: annata nera per l’apicoltura 2016. Le cattive condizioni meteorologiche hanno, infatti, compromesso gran parte della produzione di miele, in primo luogo per la scarsa fioritura dell’acacia, tra le più importanti per gli apicoltori, fortemente limitata per pioggia e temperature basse.

La situazione, anche se non rosea, non appare ad oggi totalmente compromessa per la produzione 2016 nella Tenuta del Podere Borgo di Vigoleno®, dove da qualche giorno si presenta una forte fioritura di more di rovo che stanno aiutando le api nel loro prezioso lavoro di trasporto del polline. Incrociamo le dita e speriamo nel sole ma non in temperature troppo altre, così da preservare a lungo i fiori e a non compromettere il prossimo raccolto di castagno. Di certo il miele millefiori 2016 sarà di ottima qualità ma con una produzione limitata in termini quantitativi.

Per assicurarsi il nostro miele sono aperte le prenotazioni on line per il Miele Millefiori dell’Az. Agricola Schieppati Alessandra – Tenuta del Podere Borgo di Vigoleno® che – indicativamente – sarà pronto in vasetti per la fine di agosto. Le prenotazioni di effettuano nell’area store alla voce Miele di Millefiori sezione Miele & Apicoltura.

Non mi stancherò mai di ricordare che così come avviene per il frutteto e gli ortaggi anche le api e il miele hanno i loro tempi da rispettare. Nel volere tutto e subito –  e non di stagione –  il rischio è quello di acquistare prodotti dalla provenienza non certa. A questo proposito, sempre dalle pagine della Libertà di Piacenza, l’APAP lancia l’allarme, proprio a causa del crollo della produzione di miele italiano, per una diffusione di miele importato (in primis da Ungheria, Cina, Spagna, Romania e anche Argentina!) che già lo scorso anno ha raggiunto la quantità di 23,5 milioni di chili, con un aumento dell’11% rispetto all’anno precedente, secondo quando denunciato da Coldiretti.

Scegliere miele di provenienza italiana da apicoltore diventa quindi una scelta non solo di qualità e valore, ma anche morale. A tutti l’invito a sostenere i tanti apicoltori che producono miele nel solo territorio italiano, custodi di tradizioni e dell’ambiente.