DEGUSTAZIONE CONFETTURA PERA NOBILE & LAVANDA

Non sono una donna facile da conquistare. Non perché io sia difficile di gusti o vanitosa, ma perché la  seduzione per me è prima di tutto mentale, un gioco di sguardi, di armonia, di piacere, di divertimento, di complicità. Solo così si arriva al mio cuore. Ma sono pochi quelli a cui permetto di iniziare a giocare e non tutti poi riescono a vincere la partita.

Le mie confetture sono come me, vanno conquistate. Il gioco della seduzione inizia dalla confezione, curata nei minimi dettagli per trasmettere i colori della terra; poi scopri che tutto quello che si nasconde dentro il vasetto è coltivato in agricoltura biologica e raccolto solo quando maturo al punto giusto; in lavorazione bisogna andare subito, perché il sapore della frutta deve essere quello di chi può gustare il frutto proibito raccolto dall’albero, uno e unico.

Una volta sedotti il difficile è rinunciarci. Così almeno mi hanno detto questa mattina alla Taverna del Castello di Vigoleno, raccontandomi che durante le degustazioni delle mie confetture i vasetti vengono ripuliti fino in fondo, con la classica scarpetta di chi ha apprezzato e non vorrebbe mai averne abbastanza.

Ma se la seduzione è un gioco, a volte, se non sei un bravo player, finisce. Ed è così che oggi è finita anche la Confettura Artigianale Extra Pera Nobile & Lavanda. La nuova produzione non sarà disponibile fino al prossimo novembre, quando le  Pere Nobili, varietà antica di pero che coltivo nella Tenuta del Podere Borgo di Vigoleno®, saranno pronte per il raccolto 2017.

Nell’attesa del prossimo autunno, per chi si è lasciato sedurre e non può più farne a meno o per chi vuole lasciarsi tentare,  per tutta l’estate al ristorante Taverna del Castello sarà possibile degustare, con un tagliere di salumi e formaggi, il gusto inconfondibile degli ultimi vasetti di Confettura Artigianale Extra Pera Nobile & Lavanda.

E il mio cuore? Seduci la mia mente e avrai il mio cuore, trova la mia anima e sarà tua….