ALESSANDRA SCHIEPPATI

“Esiste un momento nella vita in cui bisogna smettere di sognare la propria vita e decidere di viverla, fino in fondo.” (Alessandra)

Alessandra Schieppati, giornalista e apicoltore,nata in provincia di Milano nel 1967, laureata in Scienze Politiche all’Università Statale di Milano, ha fin da piccola coltivato la passione per la natura, gli animali, cani e cavalli in special modo. Dall’aprile 2011 Alessandra, oltre alla carriera di giornalista, si occupa a tempo pieno della tenuta Podere Borgo di Vigoleno® dove si produce miele naturale e prodotti derivati e si allevano animali e si coltiva la terra secondo i principi della sostenibilità ecologica.

Nella Scuderia del Borgo di Vigoleno® ospita cavalli a fine carriera e in riabilitazione dall’attività agonistica in un programma personalizzato di Gestione Naturale della Scuderia del Borgo di Vigoleno®, punto di riferimento a livello europeo per la creazione di scuderie e maneggi che guardano al benessere del cavallo e alla valorizzazione del territorio.

Collabora con riviste e società di produzione intenet e televisive negli Stati Uniti e in Australia sui temi della sostenibilità, agroalimentari e con notizie di approfondimenti di costume e lifestyle.

Dopo la Laurea in Scienze Politiche Indirizzo Politico Internazionale dall’autunno 2014 è tornata sui libri e grazie ai corsi online Massive Open Online Courses MOOCs si sta specializzando in tematiche on Sustainable Development & Food Global System alla The George Washington University e alla University of Colorado Denver.

Con la sua famiglia, per motivi di lavoro, ha viaggiato in tutto il mondo, soggiornando per lunghi periodi anche in Nord Africa. Subito dopo la Maturità Scientifica al Gonzaga di Milano, entra nell’azienda di famiglia alternando lo studio universitario allo sviluppo del ramo editoriale, società di primo piano nei settori dell’automobile, della moda, del design, dell’aeronautica, dell’alimentazione, dello sport, del turismo e del lifestyle. Coordinatrice di eventi e manifestazioni legati al tempo libero, Alessandra è stata anche collaboratore di Telelibertà di Piacenza, della Gazzetta di Parma e responsabile motori del quotidiano Libero.

Nel 1999 decide di trasferirsi a Vigoleno, sull’Appennino Piacentino, pur continuando a viaggiare con Milano per motivi legati al lavoro. La scelta di lasciare il capoluogo lombardo è anche l’occasione per realizzare un sogno: quello di avere un cavallo. Nella sua vita entra Arena, maremmano femmina, con la quale nel 2004 consegue il brevetto di accompagnatore per la Fitetrec-Ante Federazione Italiana Turismo Equestre-Trec, partecipa a numerosi trekking, tra i quali anche un viaggio lungo la Via del Sale che da Vigoleno porta in Liguria. Sempre con Arena partecipa, nel team endurance dei Cavalieri del Taro, a diverse gare di fondo. Proprio al termine di un allenamento per una 90 chilometri, il 22 ottobre 2006, Alessandra in sella ad Arena viene investita, a 400 metri dal cancello di casa, da una macchina con al volante un automobilista “distratto”. Solo qualche livido per lei e prognosi di 10 giorni per Arena che riporta diverse micorfratture posteriori, ma il vero problema è la paura, il trauma profondo che l’incidente ha causato tanto da sentenziare, a detta di molti, che Arena non si sarebbe mai più ripresa. Impennate, morsi, calci non appena ci si avvicinava, l’attenzione solo e costante verso qualsiasi rumore di automobile e la fuga: questa era Arena nelle settimane immediatamente successive. Alessandra non si arrende, non è nel suo carattere, è così comincia a documentarsi su casi simili per trovare una soluzione.

La risposta arriva due mesi dopo, durante un viaggio di lavoro a Detroit, in occasione del Salone dell’Automobile. Dopo i tre giorni di corrispondenze sulle novità a quattro ruote, nell’ultima data delle giornate dedicate alla stampa il freddo inverno del Michigan regala una mattinata di sole spettacolare e così Alessandra decide di recarsi al salone a piedi. Sono solo quattro isolati e nella città ancora deserta, mentre gli uffici della downtown si stanno popolando, il profumo di caffè la porta dentro un negozio Starbucks che si trova all’interno di una libreria. Curiosando tra gli scaffali, con il caffè fumante in mano, decide di chiedere, timidamente, se, per caso, tra i libri esposti ci fosse anche qualche cosa relativa all’addestramento dei cavalli. Viene accompagnata di fronte ad una muraglia di volumi: tutti dedicati al cavalli. Comperati i primi sei, ancora oggi, previo iscrizione gratuita presso la libreria, vengono fornite via email tutte le novità editoriali legate alla voci cavalli, equitazione. La risposta, fatalmente, sembra essere raccolta in un libro del Dott. Robert M. Miller dal titolo “Ancient Secrets of the Horse’s Mind” che apre più di una speranza.

Tornata in Italia Alessandra capisce che l’unica via per risolvere il problema è quello di percorre la strada dell’equitazione naturale e così si dedica, con il supporto degli istruttori Parelli  ad approfondire lo studio del metodo PNH. Partecipa con Arena ad una dimostrazione in Italia di Monty Roberts, il famoso horseman che, oltre ad essere un grande uomo di cavalli, è anche un grande conoscitore dell’animo umano. Alle tante domande in quella giornata passata insieme a Travagliato una sola risposta: “la tua cavalla ti cerca sempre con lo sguardo: niente è perduto, lavora su te stessa prima di tutto”.

Alessandra sta completando gli studi di Livello 4 Parelli e la passione per i cavalli e la metodologia naturale la porta a studiare direttamente presso i Parelli Center in Colorado e in Florida. Nell’agosto 2009 Alessandra ha superato il test di ammissione (Application/Aptitude Test) per accedere al Professional Instructor Training Program del Parelli Natural Horsemanship in Colorado.

Questo blog è frutto della collaborazione di Alessandra con Arena, Maja, Nesti, Brando della Torre di Persia, Crash e di tutti gli animali, selvatici e non, del Podere Borgo di Vigoleno® con i quali ogni giorno la vita è diventata una bellissima avventura.

Tutti i testi e le foto sono coperti dal diritto d’autore con copyright registrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.