MIELE ARTIGIANALE E APICOLTURA

Miele Artigianale Podere Borgo di VigolenoAcquistare un vasetto di miele artigianale direttamente da un apicoltore è una scelta non solo di qualità ma anche di grande responsabilità, civile ed ecologica. L’apicoltura per la produzione di miele e prodotti dell’alveare gestito direttamente da un apicoltore professionale o hobbista, si inserisce in un contesto privilegiato, dove i ritmi delle stagioni, la cura e il rispetto dell’ambiente sono strettamente legati.

Allevare api è un’arte antica, che s’impara sul campo, magari affiancando un vecchio apicoltore, trascorrendo ore ad osservare le arnie, le api e il loro volo inseguendo le fioriture, cercando di entrare in contatto con il loro mondo. Una dimensione strettamente legata alla natura che le circonda, dove gli umani possono assistere impotenti o diventare promotori e testimoni di una cultura e di una attività agricola che va ben oltre il vasetto di miele.

Allevare api e produrre miele nasconde una forza archetipica che trova nei numeri una conferma: in una famiglia di api, nel pieno della stagione, vivono tra le 50 e le 60 mila api; la vita media di un’ape operaia è di cinquanta giorni mentre un’ape regina può vivere fino a cinque anni; una singola ape, per produrre 1 chilogrammo di miele (pari a 4 vasetti da 250 gr del Miele Podere Borgo di Vigoleno® in vendita nell’area store del sito) vola in media per circa 150 mila chilometri (un giro della Terra completo è di 40mila chilometri) ed esce e rientra nell’arnia a raccogliere il nettare dai fiori per quasi 60 mila volte; un’ape vola ad una velocità media di 24 chilometri orari per bottinare in un raggio di 3 chilometri dall’arnia.

Nel Podere Borgo di Vigoleno® il miele dalle nostre api non è solo un prodotto professionale artigianale ma vogliamo proporlo e farne apprezzare la qualità anche aprendo una finestra alla scoperta del mondo delle api e dell’apicoltura. Tra queste pagine del blog dividerò appunti, esperienza personale e condivisa con altri apicoltori, per appassionati, per chi si avvicina per la prima volta all’apicoltura e per chi, da consumatore consapevole, decide di acquistare un miele italiano di qualità.

 

PROFUMATORI D’AMBIENTE CUPCAKE

Cupcake di gesso al miele E’ in vendita nell’area store del sito un set di tre Profumatori d’Ambiente a forma di Cupcake, fatti a mano con gesso al miele.

L’unicità di questo prodotto, formula esclusiva del Podere Borgo di Vigoleno®, è racchiusa nella speciale miscela del gesso e del miele che rilascia graduatamente il suo profumo naturale nel nettare degli dei, ma che può anche essere personalizzato nella fragranza, aggiungendo alcune gocce di olio essenziale a scelta e riavvivate nel tempo.

I tre cupcakes sono di dimensioni standard, come quelle dei famosi dolci di pasticceria, con una base ognuno di circa 4 cm, una altezza da 4 a 7 cm. Il peso indicativo è da 200 a 250 gr. cad. con tre decorazioni diverse di topper: rosa, torta di panna e gelato.

Questi Profumatori d’Ambiente a forma di Cupcake sono creazioni artigianali e non prodotti industriali di serie, pertanto la tonalità di colore può essere leggermente diversa sia per l’impasto, preparato sempre in serie limitata di volta in volta, sia per la stessa presenza del miele, alimento vivo per eccellenza. Ogni minima, leggera “imperfezione” è sinonimo di artigianalità e unicità del pezzo realizzato, firmato in serie limitata, per un prodotto di nicchia ed esclusivo.

VERZE RIPIENE CON FONDUTINA ALLO ZAFFERANO

Verze con fondutaIn questa stagione nell’orto del Podere Borgo di Vigoleno® è ancora tempo di cavolo verza, ortaggio tipico dell’inverno che coltiviamo riparato nelle serre, così da preservarne la massima qualità di raccolto. Come per tutti coloro che hanno un orto e un frutteto in campagna, il rischio è di disporre, in determinati momenti dell’anno, di una notevole quantità di prodotto, così trovare e provare nuove ricette è quasi una questione di sopravvivenza…..

Un’amica mi ha suggerito questa ricetta “Verze ripiene con fondutina allo zafferano” semplice e veloce, ma di sicuro effetto e, soprattutto, buona.

Soffriggere una cipolla nel burro. Quando è dorata spolverare di farina, amalgamare bene,  aggiungere una tazza di parmigiano grattugiato e bagnare con del buon vino bianco. Lasciare evaporare mescolando bene per creare una cremina, quindi incorporare lo zafferano, quanto basta.

Preparare gli involtini avvolgendo nelle foglie di verza, appena scottate in acqua bollente, un ripieno ottenuto con una tazza grande di pan grattato bagnato con il latte, una tazza di parmigiano grattugiato, 3 uova, un paio di pomodori secchi sott’olio a pezzetti.

Lasciare insaporire a fuoco basso per qualche minuto nella fonduta allo zafferano con il coperchio, così da non far asciugare troppo, e servire ben caldo.